Che prodotto devo mettere nella piscina perché il pH sia corretto?

Sapere quale prodotto dobbiamo aggiungere per regolare il livello del pH della nostra piscina è fondamentale per prevenire irritazioni, prurito e altri fastidi.

23 nov 2017 Accessori per la piscina - Tempo di lettura: min.

piscine

Il pH della piscina è l'incaricato di indicare se l'acqua è alcalina o acida. Un pH alto o basso può pregiudicare la nostra pelle e può provocare problemi anche alle cavità nasali e agli occhi. Mantenere i livelli del pH dell'acqua della nostra piscina è, perciò, prioritario per godere di un bagno in tutta sicurezza.

Che cosa accade se il pH non è quello adeguato?

Come già abbiamo detto, il pH misura l'acidità e l'alcalinità dell'acqua. I valori normali devono situarsi tra 7,2 e 7, 6. Se il livello è inferiore a 7,2, l'acqua sarà acida e il bagnante noterà bruciore agli occhi e al naso, secchezza e irritazione alla gola. E, ovviamente, avrà problemi alla pelle: bruciore, secchezza, arrossamento, irritazione, etc. Anche nel caso in cui i livelli siano alti, l'acqua potrebbe risentirne. Se sono superiori a 7,6, avremo un'acqua alcalina, cosa che produrrà secchezza e irritazione cutanea. Se questo non bastasse, l'acqua diventerà torbida e leggeramente verdastra, conseguentemente alla comparsa del calcio depositato.

È fondamentale perciò che il livello del pH dell'acqua della piscina sia corretto.

Come riuscire a mantenerlo corretto?

Controllando il pH in modo costante. Dobbiamo tenere presente che ci sono vari aspetti, come la forza del sole, il numero di persone che si stanno facendo il bagno in un momento dato, l'uso delle creme solari, una cattiva gestione di altri parametri importanti come il cloro, per esempio, che destabilizzano i livelli di pH. Quindi, cosa è assolutamente necessario fare per regolare il pH della piscina? Questo dipende dall'elevatezza o meno dell'acidità o dell'alcalinità e quindi in corrispondenza a questi fattori, bisognerà ricorrere a un prodotto acido o a un prodotto alcalino.

Qual è il prodotto che devo usare nella mia piscina per mantenere bene il pH?

Se abbiamo misurato i livelli dell'acqua e il pH non appare tra i valori adeguati, è bene ricorrere a prodotti chimici per regolarlo. Se il Ph è basso dovremo aggiungere un prodotto cosiddetto "incrementatore", sia liquido o granulato. La missione di questo prodotto è quella di regolarizzare l'acidità che è scesa, e fare sì che i valori del pH si alzino fino ai livelli più corretti. Se il pH è alto invece, dovremo aggiungere un prodotto cosiddetto "riduttore" per abbassare l'alcalinità dell'acqua, che aumenti poi l'acidità affinché si regolarizzi e i livelli siano sicuri. I prodotti "riduttori", come gli "incrementatori", si possono trovare sia liquidi che granulati.

Ovviamente, prima di utilizzare qualsiasi prodotto è bene misurare il pH dell'acqua per verificarne l'adeguatezza. Se così non fosse, dovremo agire conseguentemente e aggiungere il prodotto incrementatore, se il valore va alzato, o il riduttore se il valore del pH va abbassato. Ricordati di leggere sempre bene le indicazioni d'uso del prodotto, controlla i valori del resto dei prodotti dell'acqua (cloro, alghicidi, ecc...) e fai attenzione al colore dell'acqua (deve essere cristallina) e alla reazione che la nostra pelle ha dopo il bagno (non dovremmo sentire nessun fastidio di nessun genere:bruciore, agli occhi, al naso o alla pelle).

Preferisci affidarti a un'azienda specializzate? Consulta il nostro elenco di esperti in manutenzione della piscina.

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidapiscine.it/proteccion_datos

Articoli correlati