Attenzione all’otite quando andiamo in piscina

L’infezione alle orecchie è un fastidio molto comune nei mesi estivi.

2 nov 2017 I Consigli di GuidaPiscine.it - Tempo di lettura: min.

piscine

Oltre alle scottature solari e ai morsi delle meduse, nei mesi estivi bisogna fare molta attenzione ad un'infezione in particolare: l'otite, che è diventata una delle principali urgenze pediatriche.

L'otite del nuotatore, anche conosciuta come otite da piscina, è un'infezione esterna all'orecchio, un'infiammazione del condotto uditivo che sta tra l'orecchio e il timpano. Può causare dolore, pus o secrezione giallognola, malessere e arrossamento. Può anche causare la perdita dell'udito, a seconda della gravità dell'infiammazione e del tamponamento che si deve applicare. Può capitare a qualsiasi tipo di nuotatore e, anche se viene associata alla piscina, può succedere anche nei bagni fatti nei fiumi o nelle spiagge. Il problema è l'acqua che rimane dopo il bagno nel nostro condotto uditivo.

I germi che quest'acqua contiene, in condizioni normali, non creerebbero nessun inconveniente ma le alte temperature estive favoriscono che questi indeboliscano i tessuti dell'udito, che i batteri penetrino nel tessuto e provochino l'infezione. A tutto ciò bisogna aggiungere che il cloro e il calore aumentano la sensazione di bruciore. Grattarsi irrita la pelle, crea eczemi e provoca piccole ferite; anch'esse facilitano l'ingresso dei germi. Gli specialisti indicano che più dell'80% dei casi di otite esterna che si produce all'anno, avviene durante l'estate e soprattutto nei bambini.

Come prevenire l'otite del nuotatore?

Se abbiamo preso l'otite, dovremo andare dal medico per il medicamento adeguato: nella maggior parte dei casi si tratterà di gocce specifiche, corticoidi e antibiotici. Medicinali che dovremo prendere almeno per una settimana intera. Se ancora non siamo arrivati allo stadio finale e più grave dell'otite, invece, ci sono degli accorgimenti che possono essere utili per combatterla sul nascere.

  • Muovere la testa affinché l'acqua esca dalle condutture uditive. Prima ancora di arrivare all'asciugamano, possiamo espellere completamente l'acqua che è potuta entrare nel condotto uditivo.
  • Asciugare bene le orecchie ogni volta che usciamo dall'acqua. Come già detto, l'otite esterna non è derivata propriamente dalla piscina, perciò è bene asciugarsi adeguatamente una volta usciti dall'acqua.
  • Non fare il bagno nell'acqua sporca.
  • Toglierci i tamponi appena usciti dall'acqua. I tamponi possono prevenire l'infezione, però non bisogna usarli più del necessario.
  • Non introdurre bastoncini o altri elementi nelle orecchie.
  • Se notiamo fastidio, evitare di grattarsi e toccarsi. È bene consultare un otorino per capire a che stadio dell'infezione ci troviamo e decidere il miglior trattamento possibile.

E voi? Avete mai avuto l'otite da piscina?

0 Mi piace

Lascia un commento

INFORMAZIONE BASICA SULLA PROTEZIONE DEI DATI
Responsabile: Verticales Intercom, S.L.
Finalità:
a) Invio della richiesta al cliente inserzionista.
b) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione dei propri prodotti e servizi.
c) Attività di pubblicità e di prospezione commerciale attraverso diversi media e canali di comunicazione di prodotti e servizi di terzi appartenenti a diversi settori di attività, che possono comportare il trasferimento di dati personali a suddetti terzi soggetti.
d) Segmentazione ed elaborazione di profili per scopi pubblicitari e di prospezione commerciale.
e) Gestione dei servizi e delle applicazioni fornite dal Portale per l'Utente.
Legittimità: Consenso dell’interessato.
Destinatari: È prevista la cessione dei dati ai clienti inserzionisti per rispondere alla sua richiesta di informazioni sui servizi annunciati.
Diritti: Ha il diritto di accedere, rettificare e sopprimere i dati o di opporsi al trattamento degli stessi o di uno qualsiasi degli scopi, così come accade con gli altri diritti, come spiegato nelle informazioni aggiuntive.
Informazione addizionale: Può consultare l’informazione addizionale e dettagliata sulla Protezione dei Dati su guidapiscine.it/proteccion_datos

Articoli correlati